Ota vs. sito dell´hotel: 6 semplici mosse per favorire la disintermediazione

Ota vs. sito dell´hotel: 6 semplici mosse per favorire la disintermediazione

A quanti di Voi albergatori è successo questo:

  • Clienti che chiamano l´hotel ma poi preferiscono o trovano più semplice prenotare su un portale (es. Booking)
  • Clienti che non riescono a rintracciare il sito ufficiale dell´hotel e quindi lo confondono con la pagina del portale
  • Clienti che non si fidano a lasciare i dati della propria carta di credito on-line.

E vi siete chiesti come mai ?!
Bè la colpa è soprattutto vostra che non avete ancora capito il peso e l´importanza del sito ufficiale, del booking engine e di una buona strategia di web marketing per raggiungere la disintermediazione.

A differenza di molti alberghi infatti, le OTA sono molto più attente al posizionamento tra i risultati organiche al pay-per-click, e privilegiano in ogni modo l´usabilità e la navigabilità del loro sito, in modo da rassicurare il più possibile il cliente fino al momento della prenotazione.

Esistono almeno 6 semplici modi per evitare di farsi sopravanzare in questo dalle OTA e fare un passo in più verso la disintermediazione:

  • 1. Affidate la realizzazione del sito a una web agency qualificata: per dare al vostro hotel un´immagine professionale e soprattutto affidabile, non potete delegare il compito al nipote della vostra vicina, ma piuttosto ad un´azienda specializzata nel turismo che sappia valorizzarvi e creare un sito di qualità che possa competere al meglio con le OTA.
  • 2. Fate integrare sul vostro sito un booking engine, ben visibile in ogni pagina e soprattutto estremamente facile da usare.
  • 3. Rassicurate i clienti sulle modalità di pagamento: spiegate in modo chiaro e ben leggibile che avete bisogno del numero della carta di credito solo come garanzia e che nessuna somma verrà prelevata fino al momento del check-out. (ricordate anche di indicare la protezione SSL del Booking engine)
  • 4. Fate ottimizzare ad un buon SEO il posizionamento del vostro hotel, in modo che se un utente cerca il vostro nome, non risultiate secondi a nessuno, e soprattutto ai portali.
  • 5. Puntate sul vostro brand name su Google Adwords in modo che i vostri annunci risultino sempre primi rispetto a quelli delle OTA: ricordate che se non puntate sul vostro brand name, lo faranno i portali, rubandovi visite e clienti. Per rassicurare ulteriormente gli utenti sul fatto che il vostro è il sito giusto, potete inserire nel testo degli annunci le parole "Sito ufficiale".
  • 6. Fate un´offerta che non si può rifiutare: quando i clienti che hanno prenotato tramite portale lasceranno il vostro hotel, dite loro che la prossima volta prenotino direttamente presso di voi, riceveranno un ulteriore sconto o un upgrade. Ricordate che c´è solo una cosa in cui le OTA non possono battervi ed è la possibilità di fare offerte speciali irresistibili!

Se anche a voi è capitato di perdere prenotazioni allora prendete questi sei punti ed esaminateli attentamente: se non avete ancora realizzato queste 6 iniziative fatelo quanto prima... e nuove prenotazioni dirette vi ripagheranno abbondantemente.